Spezia è solo bianconera!

Nel derby si impone di nuovo il Golfo dei Poeti

Calcisticamente parlando si tratterebbe del canonico 2-0, il risultato perfetto che chiarisce immediatamente i valori in campo. Un ottimo Rugby Spezia, per cui la vittoria è l’unico risultato per accedere alla fase finale, non è sufficiente a pareggiare il conto dei derby e le aquile del Golfo dei Poeti costringono i gialloneri alla seconda sconfitta su due stracittadine giocate, regalandosi un successo che vale il primo posto assoluto nel girone ligure piemontese del campionato di serie C2 e l’accesso alla pool promozione. Promozione alla serie C1 che dovrà attendere fino alla prossima stagione sportiva per un settore giovanile ancora non in linea con gli obblighi federali, ma alla quale i ragazzi di Berthomier iniziano a strizzare l’occhio.

In occasione dell’ultima sentitissima gara di “regular season” il Golfo dei Poeti Rugby Club desidera dedicare la vittoria a tutti coloro abbiano reso possibile questo successo, che è merito non solo dei 22 in campo, ma di anche di un gruppo di giocatori in continua crescita nel quale il posto tra i titolari è oggi un onore da conquistare, di un settore tecnico che non ha paura di dare spazio ai meritevoli a dispetto dei senatori (tra il derby dell’andata ed il derby del ritorno sono cambiati 11 giocatori su 22, mentre i convocati nel corso del campionato sono stati 40) e di un folto gruppo di sponsor che si allarga al procedere del cammino vincente della prima squadra. Ricordiamo, a fianco degli storici sostenitori Avis Ceparana, La Lanterna, Loggia de’ Banchi e Birrificio del Golfo, i “nuovi ingressi” Pesto Sea Group, Paninoteca Hob, Trattoria l’Ombrosa, Contrepair, Brondi e Ristorante Le Coccinelle. Non è retorica dire che senza il loro supporto niente sarebbe stato possibile.

Tornando al rugby giocato, la scorsa domenica ha regalato agli sportivi accorsi al Denis Pieroni una partita tecnicamente meno bella rispetto al derby dell’andata, ma ricchissima di grandi momenti di sport. Una partita nella quale i “padroni di casa” del Rugby Spezia iniziano fortissimo e dimostrano un’ottima superiorità in mischia, superiorità che rischia di diventare pericolosa per il Golfo all’infortunio di Conte, ma grazie ad un Villa in giornata di spolvero pur fuori posizione e ad una strategia monocorde dei ragazzi di Paradiso che sfruttano il pacchetto degli avanti forse più del necessario, sono i primi otto uomini del Golfo dei Poeti a venir fuori alla distanza e ad imporre il proprio passo.

La prima marcatura della gara è dello Spezia, che approfitta di un pallone lungo non annullato dalla difesa del Golfo e schiaccia in meta per il 5-0 che non si sblocca per l’errore al piede del calciatore giallonero. Forte del vantaggio lo Spezia cerca di affondare, ma in un tentativo di ripartenza offensiva un poco oculato passaggio al largo viene letto alla perfezione da Fascio che intercetta e corre per 50 metri indisturbato prima di schiacciare sotto i pali la meta del pareggio che il piede di Gabrielli trasforma per il parziale 5-7.

La scossa sembra far bene allo Spezia che riparte a testa bassa ed impensierisce un Golfo dei Poeti che fatica più del normale ad alleggerire la pressione, ad imporre il proprio gioco e a rimanere concentrato. Proprio la mancanza di attenzione è infatti la causa della seconda meta: lo Spezia gioca veloce un calcio di punizione e segna in mezzo alla difesa del Golfo impegnata a discutere le ragioni del fallo. Il piede stavolta è migliore ed il risultato si porta sul 12-7. Prima del riposo c’è però ancora tempo per lo Spezia per allungare: grazie ad un calcio di punizione il risultato si porta infatti sul 15-7.

La prima metà del secondo tempo è battaglia vera, senza alcun punto segnato e con lotta di trincea dei pacchetti di mischia, finché al ventesimo minuto la musica cambia: gli avanti del Rugby Spezia hanno speso troppo e la cavalleria pesante del Golfo sale in cattedra. Gli otto uomini al comando di Tabi impongono il proprio passo e metro dopo metro fanno salire la squadra finché alla prima occasione buona una trasmissione al largo da manuale mette la palla nelle mani di Salati che nulla può se non schiacciare alla bandierina la meta del 15-12. Gabrielli non trasforma ed il risultato resta invariato.

Il Golfo vuole la vittoria a tutti i costi e continua a mettere pressione allo Spezia ed è questa volta ai gialloneri a mancare la lucidità: un errore di trasmissione in area di meta regala un vantaggio al Golfo e Ruggeri è il più lesto ad avventarsi sull’ovale che rimbalza e a portare il risultato sul 15-17 che rimarrà tale fino a termine gara.

Archiviata la pratica Spezia il Golfo dei Poeti guarda al futuro e ai prossimi incontri della Pool promozione con Recco, Cuneo e Volvera, con prima giornata il prossimo 24 marzo e calendario da definire.

 

Spezia Rugby

Posizione T C P DG
  2 1 1 0

Golfo dei Poeti Rugby Club

# Giocatore Posizione T C P DG
1 Pietro Virgilio Pilone 0 0 0 0
2 Giulio Bonuccelli Pilone 0 0 0 0
3 Umberto Antonio Conte 17 Pilone 0 0 0 0
4 Federico Baldini Seconda Linea 0 0 0 0
5 Michael Costa Seconda Linea 0 0 0 0
6 Filippo Gelati Terza Linea 0 0 0 0
7 Mattia Tonelli Centro 0 0 0 0
8 Tommaso Ruggeri Terza Linea 1 0 0 0
9 Adil Tabi Mediano di Mischia 0 0 0 0
10 Luca Gabrielli Mediano di Apertura 0 1 0 0
11 Filippo Galli Utility Back 0 0 0 0
12 Alessandro Fascio 20 Utility Back 1 0 0 0
13 Francesco Hall Utility Back 0 0 0 0
14 Abdoul Singhate Utility Back 0 0 0 0
15 Alessio Trivelli Utility Back 0 0 0 0
16 Newton Odianose Tallonatore 0 0 0 0
17 Andrea Villa 3 Seconda Linea 0 0 0 0
18 Marco Maldini Terza Linea 0 0 0 0
19 Simone Lobina Ala 0 0 0 0
20 Nicolò Salati 12 Utility Back 1 0 0 0
21 Victor Anetor Flanker 0 0 0 0
22 Peter Obuefi Utility Back 0 0 0 0
  Totale   3 1 0 0

Ph. Paola Ruggieri
Tutte le foto su